Tu sei qui:

PALAZZO FULCIS A BELLUNO

Restaurare un edificio di pregevole valore storico, come il Palazzo Fulcis di Belluno, è un’operazione piuttosto delicata. Si tratta di intervenire con cautela, non solo dal punto di vista statico, ma soprattutto da quello funzionale per evitare di distruggere, irrimediabilmente, le qualità del fabbricato che si vogliono, invece, conservare. Scopo dell’intervento in questione è l’adeguamento degli spazi esistenti affinchè ben si prestino ad ospitare la nuova sede del Museo Civico cittadino.

Il progetto di restauro e risanamento conservativo STEAM si pone sostanzialmente due diversi obiettivi:

  • Il recupero di un edificio di pregevole valore storico per la città;
  • La creazione di uno spazio sicuro e funzionale, da affidare alle istituzioni per l’allestimento del nuovo Museo cittadino. Tale Museo sarà anche dotato di spazi idonei ad ospitare esposizioni temporanee.

Se il primo degli obiettivi obbliga ad operare scelte impiantistiche “non invasive” sulla struttura in modo da garantire il massimo rispetto dell’architettura del palazzo, il secondo comporta la necessità di inserire un’impiantistica moderna e diffusa tale da garantire la certezza di funzionamento, la flessibilità di adattamento alle varie situazioni d’uso, la sicurezza delle persone ma anche del patrimonio artistico in esso custodito.

La progettazione ha previsto particolari accorgimenti che esulano dalle normali tipologie d’impianto ed in particolare è stato previsto:

  • Un sistema di distribuzione principale e secondaria non standardizzato ma progettato su misura a seconda della zona da alimentare;
  • Un sistema di illuminazione con due distinte funzioni: illuminazione generale d’ambiente e illuminazione delle opere d’arte in esposizione;
  • Un elemento tecnologico, di gradevole impatto visivo, sul quale integrare tutta l’impiantistica speciale a servizio della sicurezza delle persone e delle cose quale illuminazione di emergenza e indicazione delle vie di fuga, rivelatore di presenza, telecamera, diffusione sonora etc.