caserma piave_il plastico
Tu sei qui:

NUOVO CAMPUS DELLE SCIENZE SOCIALI, POLITICHE ED ECONOMICHE NELL’EX CASERMA PIAVE DI PADOVA

La Proposta Progettuale si compone principalmente di due Elementi: da un lato un Elemento Statico, gli Edifici Esistenti, che recuperati e rinnovati accolgono Passivamente una prima serie di funzioni; dall’altro lato un Elemento Dinamico, un Edificio Nuovo, che accoglie Attivamente in maniera caratteristica una seconda serie di funzioni e genera, fisicamente e semplicemente con la sua forma Ovale, un’area aperta a tutte le funzioni del Campus.

L’edificio nuovo, attraverso la propria forma essenziale e la collocazione centrale, cerca di dare un impulso al concetto di Campus: Sottoterra si situa la parte più Hard delle funzioni di studio, incontro, rappresentanza (Aula Magna, Aule Studio, Biblioteca, Ristorazione, Esercizi Commerciali) sulle quali l’Architettura risulta di maggior impatto, con una serie di costruzioni ipogee scavate all’interno del terreno: Fuoriterra si situa la parte più Soft delle funzioni di studio, incontro, rappresentanza (Aula Magna, Aule Studio, Biblioteca, Ristorazione, Esercizi Commerciali) sulle quali l’Architettura risulta di minor impatto, con una singola costruzione a Padiglione cava che ricorda le strutture leggere, poste sul terreno, in uso nel Parco e Giardino.

Soluzione Architettonica e Soluzione Paesaggistica hanno l’intento di formare un Luogo Urbano, esclusivamente pedonale, in cui gli spazi verdi siano di primaria importanza, in cui non solo gli spazi dell’Università siano estesi e in rapporto con i luoghi all’aperto, ma dove i luoghi all’aperto diventino una destinazione per la Città Patavina.

Il Restauro degli Edifici Esistenti è stato concepito rigorosamente scientifico e filologicamente fondato con il fine di avere una lettura storicamente chiara, ripromettendosi di fondare ogni decisione su Analisi e Rilievi, su rappresentazioni Grafiche e Costruttive, su scienze Fisiche e Chimiche: l’idea di intervenire in vari modi attraverso Riparazione (Rispristino Integrità e Funzionalità), Rivelazione (Manifestazione elementi/parti nascoste), Riproposizione (Presentazione nuova di un contesto noto), Innovazione (Introduzione di Sistemi e Criteri nuovi) è sembrata fin da subito appropriata e attuabile.