Tu sei qui:

NUOVO GRUPPO OPERATORIO E TERAPIE INTENSIVE DELL’OSPEDALE SAN BORTOLO DI VICENZA

STEAM si è occupata della progettazione delle opere architettoniche e strutturali, degli impianti tecnologici, degli arredi e attrezzature per il nuovo gruppo operatorio e terapie intensive dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza.Vicenza2018 – in corso

Il complesso di interventi prevede la costruzione di un’ala ospitante un nuovo gruppo di sale operatorie e degenze ed un edificio tecnico contenente gli impianti a servizio del corpo principale.

L’idea progettuale è nata prima di tutto dall’esigenza di inserire il nuovo fabbricato nel “variegato” contesto dell’ospedale esistente, nel quale convivono il nucleo storico, dato dall’antico monastero San Bartolomeo dei canonici lateranensi (diventato ospedale verso la fine del 1700), e i più recenti interventi dalla metà degli anni sessanta ad oggi. Una ulteriore suggestione è stata trovata nella forma delle preesistenze sui confini di proprietà, in particolar modo quella dei “padiglioni sud-ovest”, che ha guidato il principale tema compositivo del progetto, ovvero la dicotomia tra il “monolite”, nel quale sono contenute tutte le funzioni sanitarie, e il volume delle scale esterne e degli spazi tecnici in copertura che, attorcigliandosi attorno al “monolite” stesso, chiude la “quinta” perimetrale del lotto ospedaliero. Tale dicotomia è rispecchiata anche nei materiali di cui i due elementi principali si compongono:

  • il “monolite” è rivestito in lastre di gres di grande formato posate orizzontalmente;
  • il volume delle scale esterne e degli spazi tecnici in copertura è rivestito in pannelli di policarbonato alveolare opalino semitrasparente posate verticalmente.

Per quanto riguarda gli impianti, sono stati progettati:

  • Impianti di approvvigionamento e trasformazione energetica;
  • Impianti di climatizzazione ambiente;
  • Impianti idrico sanitari;
  • Impianti di scarico;
  • Impianto di sollevamento acque nere o meteoriche;
  • Impianti di spegnimento antincendio;
  • Impianti di ventilazione e raffrescamento locali tecnici;
  • Impianto di regolazione – supervisione BMS;
  • Impianti gas medicali;
  • Impianti di posta pneumatica.